Giulia Iacolutti

BIOGRAFIA

Giulia Iacolutti (Cattolica, 1985) è un’artista visiva che lavora principalmente su progetti di arte relazionale per indagare temi di natura sociale e politica. Oltre alla fotografia, utilizza differenti linguaggi (video, ricamo, calcografia, performance) Le sue opere sono state pubblicate ed esposte in ambito internazionale (PAC Milano, Triennale Milano, MUAC Città del Messico, Kunst Merano), e si trovano in collezioni sia pubbliche che private tra cui: Mufoco (Museo di Fotografia Contemporanea di Milano); CRAF (Centro di Ricerca e Archiviazione della Fotografia di Spilimbergo-PN); Archivio Fotografico Lucchese; Collezione Donata Pizzi; Artphilein Library (Lugano); Folio Centro de la Imagen (Città del Messico) e Museo di San Telmo (Spagna). Tra i più recenti premi e  riconoscimenti la nomina al  Foam Paul Huf Award (2018); il Premio del CRAF Friuli Venezia Giulia Fotografia (2019); Il Premio Marco Bastianelli (2020); il Premio Paolo Cardazzo (2021) e il bando Italia Inclusiva indetto dal Ministero degli Esteri (2022).

LABORATORIO

Per il progetto Mind the Gap sesta edizione, Giulia Iacolutti condurrà un laboratorio artistico partecipativo in omaggio a Franco Basaglia e curato da Rachele D’Osualdo (Associazione ETRARTE).